Mondo mamma | 06 maggio 2022

Essere una mamma “sugarfree”

A TU PER TU CON L'ESPERTO La mia missione di Simona Ergotti

Essere una mamma “sugarfree”

Sono diventata una mamma sugarfree prima per dovere e poi per piacere. Tutto iniziò con il mio secondogenito Gioele e una dermatite atopica diagnosticata fin dalla nascita. Un giorno finalmente mi imbattei nella Medicina Metabolomica, specializzata nel “curare la causa” di patologie croniche e autoimmuni. Grazie ai risultati delle analisi, Gioele ricevette la sua dieta e la sua integrazione personalizzate: cibo e vitamine mirate per riportare il metabolismo allo stato ottimale, in grado cioè di autoripararsi. Ed è qui che arriviamo al cambiamento più importante: il nemico numero 1 della salute che dovetti eliminare dalla nostra dispensa fu lo zucchero. Ma non eliminai solo il classico zucchero da tavola. Nel mio primo libro, La Cucina Metabolomica, descrivo nel dettaglio cosa si intende per zucchero: ogni cibo ha il potere di elevare il livello di zucchero nel sangue (detto glucosio) e alcuni cibi lo fanno molto bene. Ciò significa che la nostra glicemia può raggiungere picchi estremamente alti a causa di alcuni alimenti, picchi che portano moltissimi guai: flora intestinale ricca di batteri patogeni, aumento di peso, infiammazione persistente, nervosismo e iperattività, calo d’attenzione, diabete.

Ecco perché, come mamma responsabile della salute di mio figlio, ho trasformato la mia dispensa, studiando e seguendo il corso dell’Istituto Europeo di Medicina Nutrizionale del dottor Dimitris Tsoukalas, medico che ha portato la Metabolomica in Italia. Ovviamente, tutti noi in famiglia abbiamo giovato di questo nuovo stile di vita, ma la cosa più bella è stata vedere Gioele finalmente guarito: niente sfoghi O ferite, e uno splendido sorriso sul suo viso.

Dopo aver sperimentato ricette sugarfree a basso indice glicemico, decisi di divulgare questa conoscenza ad altre mamme e a chiunque volesse assicurarsi una salute ottimale a lungo termine, attraverso il blog Mammasugarfree: guida alla Metabolomica. Eliminare lo zucchero non significa non mangiare più dolci o fare rinunce estreme. Significa imparare a fare la spesa, a leggere le etichette, ad acquistare in sicurezza dolcificanti benefici e non prodotti chimici; significa cambiare leggermente il punto di vista, per il bene dei nostri figli. Così facendo, sarà la norma non acquistare più cibo spazzatura, sarà la norma preparare torte e biscotti sugarfree, tanto che, quando qualcuno ci guarderà storto perché non ordiniamo una bevanda zuccherata, potremo rispondergli: «Ehi, lo zucchero non è più di moda!». 

Il futuro dei nostri figli sarà un futuro di salute 

e felicità, e lo sarà grazie alle scelte che faremo nel presente.

 

mammasugargree.com

Simona Ergotti

Ti potrebbero interessare anche: